HEADER
BOX HOME CC
sei in: News > Ambiente
Emanato il decreto per l'adozione dei criteri ambientali minimi per l'esecuzione dei trattamenti fitosanitari sulle linee ferroviarie e sulle strade
3 gennaio 2017
BANNER SUB NOTIZIA
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale italia il decreto 15 febbraio 2018 del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare "Adozione dei criteri ambientali minimi da inserire obbligatoriamente nei capitolati tecnici delle gare d'appalto per l'esecuzione dei trattamenti fitosanitari sulle o lungo le linee ferroviarie e sulle o lungo le strade."
Il decreto dispone che negli affidamenti e nei capitolati tecnici delle gare d'appalto per l'esecuzione dei trattamenti fitosanitari sulle o lungo le linee ferroviarie e sulle o lungo le strade e le autostrade siano inseriti obbligatoriamente i criteri ambientali minimi indicati nell'allegato.
Come indicato nella premesa dell'allegato, il decreto attua le disposizioni individuate dal Piano di azione nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (di seguito anche Piano di azione nazionale o PAN) adottato con decreto 22 gennaio 2014 ai sensi dell'art. 6 del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150, recante attuazione della direttiva 2009/128/CE, che istituisce un quadro per l'azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi.
La direttiva 2009/128/CE ha fornito, all'art. 11, comma 2, lettera d), indicazioni specifiche riguardo alla «riduzione, per quanto possibile, o l'eliminazione dell'applicazione dei pesticidi sulle o lungo le strade, le linee ferroviarie, le superfici molto permeabili o altre infrastrutture in prossimita' di acque superficiali o sotterranee oppure su superfici impermeabilizzate che presentano un rischio elevato di dilavamento».
Il decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150, recante l'attuazione della direttiva 2009/128/CE, ha identificato nel Piano di azione nazionale per l'uso sostenibile dei prodotti fitosanitari lo strumento per definire le «misure appropriate per la tutela dell'ambiente acquatico e delle fonti di approvvigionamento di acqua potabile dall'impatto dei prodotti fitosanitari», che comprendono ai sensi dell'art. 14, comma 4, lettera e), la riduzione o l'eliminazione dell'applicazione dei prodotti fitosanitari sulle o lunghe le strade e le linee ferroviarie.
Il Piano di azione, adottato con il decreto 22 gennaio 2014, ha previsto ai punti A.5.4 e A.5.5 l'adozione di criteri ambientali minimi (CAM), da parte del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, della salute e delle politiche agricole alimentari e forestali, da inserire obbligatoriamente negli affidamenti e nei capitolati tecnici delle gare d'appalto per l'esecuzione dei trattamenti fitosanitari sulle o lungo le linee ferroviarie e sulle o lungo le strade.
Il punto 4.1.4.3 dell'allegato stabilisce che l'aggiudicatario dell'appalto deve garantire che tutto il personale addetto all'utilizzo dei prodotti fitosanitari sia in possesso di adeguata e specifica formazione, costantemente aggiornata ai sensi del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150, e del Piano di azione nazionale. Gli addetti all'uso dei prodotti fitosanitari devono possedere idonee conoscenze nelle materie indicate nell'allegato I del decreto legislativo 14 agosto 2012, n. 150, e dei macchinari utilizzati per la distribuzione dei prodotti fitosanitari sulle o lungo le linee ferroviarie. L'aggiudicatario deve dimostrare che gli operatori siano in possesso del certificato di abilitazione all'utilizzo dei prodotti fitosanitari.
Il decreto entra in vigore il 27 marzo 2017.
Sicurambiente.it
Per Approfondire:
- DECRETO 15 febbraio 2017 - Adozione dei criteri ambientali minimi da inserire obbligatoriamente nei capitolati tecnici delle gare d'appalto per l'esecuzione dei trattamenti fitosanitari sulle o lungo le linee ferroviarie e sulle o lungo le strade. (17A01616) (GU Serie Generale n.55 del 7-3-2017)
BANNER SUB NOTIZIA
Tematica
BOX HOME DX
BANNER SUB NOTIZIA BANNER SUB NOTIZIA

LEGGE 22 maggio 2017, n. 81 - Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato. (17G00096) (GU n.135 del 13-6-2017 )

BANNER SUB NOTIZIA

• 14 giugno 2017 - entra in vigore la LEGGE 22 maggio 2017, n. 81 - Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire l'articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato. (17G00096) (GU n.135 del 13-6-2017 )

BANNER SUB NOTIZIA
Box pubbli1 home

- Il Centro Formazione UNI è un importante punto di riferimento per tecnici, manager, imprenditori, professionisti e consulenti interessati ad apprendere e a mantenersi aggiornati sulle novità tecnico-normative e legislative che stanno alla base della loro attività.

- Milano, dal 22 al 24 novembre 2017 - Auditor/Responsabili Gruppo di Audit di sistemi di gestione AMBIENTALE (Mod. 2- durata 24 ore) - Corso qualificato CEPAS n. 127 di registrazione
- Milano, 22 novembre 2017 - Applicare la UNI EN ISO 9001:2015
- Milano, 23 novembre 2017 - La valutazione dell’incertezza di misura
- Milano, 24 novembre 2017 - Impianti di alimentazione e distribuzione d’acqua fredda e calda. Progettazione, installazione e collaudo secondo la norma UNI 9182:2014
- Milano, dal 27 al 29 novembre 2017 - Auditor/responsabili gruppo di audit di sistemi di gestione qualità (mod. 2- durata 24 ore) Corso qualificato CEPAS N°122 di registrazione
- Milano, 27 novembre 2017 - Impianti di estinzione incendi impianti sprinkler progettazione, installazione ed esercizio secondo la norma UNI EN 12845:2015 Parte I – la specifica tecnica del sistema
- Milano, 29 novembre 2017 - Antiriciclaggio: il D.Lgs. 231/2007 applicato agli studi professionali
- Milano, 29 novembre 2017 - PROBLEM SOLVING come risolvere i problemi
- Milano, 30 novembre 2017 - DECISION MAKING come prendere le decisioni
- Milano, 1 dicembre 2017 - Direttiva Macchine 2006/42/CE: l’assemblaggio delle linee. Sistemi di fabbricazione integrati
- Milano, 4 dicembre 2017 - La norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012. Valutazione della conformità. Requisiti per il funzionamento dei vari tipi di Organismi che effettuano attività di ispezione
- Milano, 4 dicembre 2017 - L'innovazione per crescere e competere. La -Cassetta degli attrezzi
- Milano, 5 dicembre 2017 - Applicazione D.M. N. 329 – 1° DICEMBRE 2004 - D. LGSL. N. 81 – 9 APRILE 2008 in ottemperanza al Decreto N. 111 - 11 APRILE 2011 - Criteri generali per la gestione degli impianti industriali
- Milano, 5 dicembre 2017 - La norma UNI CEI EN ISO/IEC 17021-1:2015 - Certificazione di sistemi di gestione
- Milano, 6 dicembre 2017 - Implementare un modello ai sensi del D.LGS 231/2001 - Aspetti di audit tipici dei modelli 231 e attività dell'Organismo di Vigilanza
- Milano, 11 dicembre 2017 - Anticorruzione l.190/2012 PNA e decreti attuativi adempimenti obbligatori per i destinatari
- Milano, 11 dicembre 2017 - Le Informazioni Documentate nella UNI EN ISO 9001:2015
- Milano, 11 dicembre 2017 - I principali indici aziendali per conoscere l'impresa e formulare un rating di valutazione (per i non addetti ai lavori)
- Milano, 12 dicembre 2017 - Anticorruzione la UNI ISO 37001:2016 un nuovo strumento di prevenzione della corruzione per le aziende
- Milano, 12 dicembre 2017 - Le isole robotizzate - Applicazione della norma UNI EN ISO 10218-2
- Milano, 13 dicembre 2017 - La norma UNI CEI EN ISO/IEC 17065:2012 - Valutazione della conformità - Requisiti per Organismi che certificano prodotti, processi e servizi
- Milano, 14 dicembre 2017 - Sistema informativo di manutenzione - Simulazione e analisi del ciclo di vita dell'impianto - Nuovi sviluppi


Calendario corsi secondo semestre 2017


FOOTER