HEADER
BOX HOME CC
sei in: News > Sicurezza
Valutazione della conformità
6 luglio 2017
BANNER SUB NOTIZIA
"Estratto dal Dossier pubblicato su U&C n. 6 - Giugno 2017"
Per definizione la “valutazione della conformità” è la “dimostrazione che requisiti specificati relativi ad un prodotto, processo, sistema, persona od organismo, sono soddisfatti” (UNI CEI EN ISO IEC 17000:2005, punto 2.1) il che, a prima vista, potrebbe sembrare un concetto persino semplice e circoscritto.
Ma come spesso accade nelle norme tecniche è nelle note che si trovano delle utili “dritte” per comprendere appieno la portata del concetto in questione e allora, nella fattispecie (Nota 1), si apprende che “il dominio della valutazione della conformità comprende attività […] quali: prova, ispezione e certificazione, così come
l’accreditamento di organismi di valutazione della conformità”. Da tale nota si desume che la valutazione della conformità è un vero e proprio “dominio” di normazione, che comprende un insieme di attività non propriamente banali.
CENNI STORICI SULL’EVOLUZIONE DELLE NORME TECNICHE DI VALUTAZIONE
DELLA CONFORMITÀ


L’attuale serie ISO/IEC 17000, che ha ormai uniformato su scala internazionale tutte le norme tecniche di valutazione della conformità, ha radici lontane. Fu l’ISO/CASCO, a partire dagli Anni ’80, a sviluppare i primi documenti normativi di settore, tipicamente nella forma di Guide. È bene notare che le Guide ISO/IEC sono documenti non prescrittivi, bensì linee guida indirizzate primariamente agli estensori di norme tecniche per armonizzare il modo in cui
determinate questioni - tipicamente traversali - sono trattate nello sviluppo delle norme
tecniche di rispettiva competenza.
In virtù dell’affermazione “sul mercato” di tali documenti, l’ISO/CASCO, a partire dagli Anni
’90, intraprese un lungo e meticoloso lavoro di trasposizione della Guide in norme, processo
terminato solo nello scorso decennio. Sul fronte europeo, il CEN anticipò tale processo di trasposizione già a partire dagli Anni ’90, con l’elaborazione delle norme della serie EN
45000, a loro volta basate sulle Guide ISO/IEC pertinenti.
Si arriva quindi ad oggi, in presenza di un unico corpus normativo internazionale condiviso:
la serie CEN CLC ISO/IEC 17000.
Sono nel seguito riportati, in forma grafica, le evoluzioni dei principali documenti di riferimento per i CABs.
In effetti l’organo tecnico che presidia questo settore di attività, l’ISO/CASCO, è stato fondato quasi cinquant’anni fa (1970) e ha sempre avuto uno status particolare nel pur variegato sistema ISO. Ad esempio, nei i suoi primi 25 anni di attività l'ISO/CASCO ha prodotto praticamente solo guide (ossia documenti d’indirizzo per gli “addetti ai lavori” della normazione), mentre oggi tali guide sono divenute i tasselli di un “mosaico normativo” tra i più rigorosi e strutturati:
la serie di norme ISO/IEC 17000. In Europa tali norme supportano uno dei dispositivi legislativi più complessi e rilevanti, ossia il “New Legislative Framework”, che regolamenta niente meno che l’insieme delle cosiddette “infrastrutture della qualità”1 mentre a livello nazionale le ultime norme di tale serie presentano uno dei codici di denominazione più “pesanti” mai concepiti: “UNI CEI CEN/CLC ISO/IEC” seguito dal numero della norma. Non si tratta evidentemente di un nuovo ed incomprensibile tecnicismo burocraticoformale, bensì della testimonianza della trasversalità di tali norme che si applicano a tutti livelli e a tutti i settori della normazione, compreso il settore elettrotecnico: un vero e proprio esempio di normazione tecnica su scala globale.
Il presente dossier non ha certo l’obiettivo di coprire tutti gli ambiti della valutazione della conformità.
Dopo una doverosa introduzione generale (non priva di qualche cenno storico) e un approfondimento
sui principi relativi alla certificazione dei sistemi di gestione, si cercherà piuttosto di fornire degli spunti su alcuni dei tasselli più significativi e recenti del suddetto mosaico: l’evoluzione della ISO/IEC 17021 (audit e certificazione di sistemi di gestione), sino alla nuova ISO 17034 (produttori di materiali di riferimento), che amplia ulteriormente il perimetro e le prospettive del dominio in esame, le ultime notizie dai processi di revisione di norme ormai “storiche”, come la ISO/IEC 17011 (organismi di accreditamento) e la ISO/IEC 17025 (laboratori di prova e taratura).
Fonte: UNI
Per Approfondire:
BANNER SUB NOTIZIA
Argomenti Correlati
BOX HOME DX
BANNER SUB NOTIZIA BANNER SUB NOTIZIA

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 13 giugno 2017, n. 120 - Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell'articolo 8 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164.
CIRCOLARE 13 luglio 2017 - Disposizioni in ordine alla sicurezza ed alla tutela dell'incolumita' pubblica in occasione dell'accensione di fuochi artificiali autorizzata ai sensi dell'art. 57 del T.U.L.P.S. - Fuochi acquatici - Emissioni sonore.

BANNER SUB NOTIZIA

• 22 agosto 2017 entra in vigore il DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 13 giugno 2017, n. 120 - Regolamento recante la disciplina semplificata della gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell'articolo 8 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 novembre 2014, n. 164.
• 21 luglio 2017 entra in vigore il DECRETO LEGISLATIVO 16 giugno 2017, n. 104 - Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della legge 9 luglio 2015, n. 114. (17G00117) (GU Serie Generale n.156 del 06-07-2017) (testo vigente su normattiva - testo multivigente su normattiva)

BANNER SUB NOTIZIA
Box pubbli1 home
FOOTER