HEADER
BOX HOME CC
sei in: News > Sicurezza
OiRA, il “tool” di valutazione dei rischi nelle attività di ufficio
18 giugno 2018
BANNER SUB NOTIZIA
Per le atività svolte negli uffici, dal 1° giugno le imprese italiane possono disporre di uno strumento tecnologicamente all’avanguardia per valutare i rischi nei luoghi di lavoro, individuare le appropriate misure di prevenzione e protezione ed elaborare il relativo Documento di valutazione.
È l’applicativo OiRA (Online Interactive Risk Assessment), un software di valutazione interattiva dei rischi realizzato dall’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (Eu-Osha) nel 2010 secondo quanto prescrivono le direttive comunitarie in materia. La traslazione operativa e la realizzazione per la realtà produttiva nazionale, in linea con le disposizioni del Testo Unico in materia di salute e sicurezza, in particolare con gli articoli 17 e 28, sono state promosse e attuate da un gruppo di lavoro su base tripartita, istituito a partire dal 2013 dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e presieduto dal gennaio 2014 dall’Inail, Focal Point Italia Eu-Osha, attraverso il Direttore della
Direzione centrale prevenzione. Il “tool” dedicato al settore degli uffici è stato poi approvato dalla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro il 3 maggio scorso, a cui ha fatto seguito il decreto attuativo del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 23 maggio.
Ma come funziona concretamente OiRA? L’applicativo, il cui accesso è completamente gratuito, è stato strutturato in diversi moduli, in cui sono affrontati i principali rischi presenti nei lavori d’ufficio, come ad esempio l’utilizzo dei videoterminali, la movimentazione manuale dei carichi. Dopo aver identificato i pericoli e le criticità presenti, il datore di lavoro viene guidato, in modo semplificato ed esauriente, nella valutazione dei rischi correlati e nella individuazione delle necessarie misure di prevenzione e protezione, nonché nella predisposizione delle misure ritenute opportune per assicurare nel tempo il miglioramento degli standard di sicurezza. Alla fine di questo percorso, l’applicazione informatica genera in automatico il relativo Documento di valutazione dei rischi.
Un’altra caratteristica di OiRA è data dalla sua flessibilità, nonché dalla sua applicabilità a imprese di nuova costituzione come ad aziende con il Documento di valutazione già redatto. Nell’elaborazione complessiva, il datore può personalizzare la propria valutazione del rischio aggiungendo misure di miglioramento non previste nel tool o modificando quelle preesistenti, in coerenza con la propria realtà di riferimento.
La struttura è articolata in moduli e sottomoduli, a partire dagli aspetti organizzativi, che includono la documentazione aziendale, le figure della prevenzione, la loro formazione e aggiornamento, le modalità di informazione ai lavoratori, la sorveglianza sanitaria, la gestione dei contratti di appalto, la gestione delle emergenze. I moduli a seguire contemplano, i luoghi di lavoro, le attrezzature, gli impianti elettrici, il rischio chimico e biologico, le attrezzature munite di videoterminali, la movimentazione manuale dei carichi, lo stress lavoro correlato, il rumore. Diversi anche i benefici correlati nell’adozione di questo strumento, come la possibilità di monitorare costantemente la corretta adozione delle misure di prevenzione e protezione individuate, nonché di rielaborare laddove necessario, in modo semplice la valutazione dei rischi e il relativo documento.
Rotoli: “Competenze diverse e funzionali per uno strumento tecnologico a servizio delle imprese”. "Con la realizzazione del “tool” dedicato al settore “Uffici” abbiamo portato a compimento un lavoro articolato, frutto di competenze diversificate e settoriali, e realizzato dal gruppo di lavoro tripartito presieduto dall’Inail di cui fanno parte rappresentanti delle istituzioni, delle organizzazioni dei datori di lavoro e del mondo sindacale”, sottolinea Ester Rotoli, direttore centrale Prevenzione Inail e manager del Focal Point italiano di Eu-Osha. “Possiamo quindi offrire alle imprese italiane uno strumento, basato sull’Information Technology, che fornisce, attraverso il trasferimento di risorse e know how necessari, un efficace ausilio ai datori di lavoro, per valutare i rischi ed elaborare il relativo documento, semplificando in modo significativo la gestione del processo stesso, in coerenza con le indicazioni del Quadro strategico europeo in materia di salute e sicurezza sul lavoro 2014-2020”.
Per facilitare la conoscenza e l’apprendimento di OiRA, sono stati realizzati alcuni materiali di facile consultazione, come una brochure e un tutorial informativo, curato dalla Direzione centrale prevenzione e dalla Direzione centrale pianificazione e comunicazione. L’applicativo OiRA è disponibile sul portale dell’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro e, tramite collegamento, sui siti del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e su quello dell’Inail. .
Fonte: Inail
Per Approfondire:
- www.inail.it
- Dal sito dell'Inail: "Brochure OiRA" (Pdf)
- Dal sito dell'Inail: OiRA - Online Interactive Risk Assesment "Software di valutazione interattiva dei rischi online realizzato dall'Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (Eu-Osha)"
- Dal sito dell'Inail: Tutorial OiRA " Tutorial per l'utilizzo del tool dedicato al settore uffici del software OiRA"
- MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI - COMUNICATO - Strumento di supporto, rivolto alle micro, piccole e medie imprese, per la valutazione dei rischi dedicato al settore «Uffici». (18A03867) (GU Serie Generale n.128 del 05-06-2018)

BANNER SUB NOTIZIA
Argomenti Correlati
BOX HOME DX
BANNER SUB NOTIZIA BANNER SUB NOTIZIA

• Pubblicato in Gazzetta ufficiale italiana il DECRETO 28 giugno 2018 - Proroga dei termini per l'accesso al fondo Kyoto per l'efficientamento energetico degli edifici scolastici. (18A04732) (GU Serie Generale n.164 del 17-07-2018)
• Pubblicato in Gazzetta ufficiale italiana il DECRETO-LEGGE 12 luglio 2018, n. 86 - Disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni dei Ministeri dei beni e delle attivita' culturali e del turismo, delle politiche agricole alimentari e forestali e dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, nonche' in materia di famiglia e disabilita'. (18G00113) (GU Serie Generale n.160 del 12-07-2018) (testo vigente su normattiva - testo multivigente)

BANNER SUB NOTIZIA

• 13 giugno 2018 - entra in vigore il DECRETO 21 marzo 2018, n. 56 - Regolamento per l'attuazione dello schema nazionale volontario per la valutazione e la comunicazione dell'impronta ambientale dei prodotti, denominato «Made Green in Italy», di cui all'articolo 21, comma 1, della legge 28 dicembre 2015, n. 221. (18G00078) (GU Serie Generale n.123 del 29-05-2018) (testo vigente su normattiva - testo multivigente)
• 23 maggio 2018 - Entra in vigore il DECRETO 22 maggio 2018 - Attuazione della direttiva n. 238 dell'8 maggio 2018, recante: «Disposizioni in materia di trasporto per ferrovia di merci pericolose di cui al RID, allegato II della direttiva 2008/68/CE relativa al trasporto interno di merci pericolose, recepita con il decreto legislativo 27 gennaio 2010 n. 35». (18A03937) (GU Serie Generale n.131 del 08-06-2018)

BANNER SUB NOTIZIA
Box pubbli1 home

- Il Centro Formazione UNI è un importante punto di riferimento per tecnici, manager, imprenditori, professionisti e consulenti interessati ad apprendere e a mantenersi aggiornati sulle novità tecnico-normative e legislative che stanno alla base della loro attività.

- Milano, 15 novembre 2018 - La valutazione dell’incertezza di misura
- Milano, 16 novembre 2018 - La progettazione e la scrittura di documenti tecnico-scientifici. Come organizzare le informazioni e usare i dati di progettazione del prodotto per la divulgazione multicanale - Novità
- Milano, 16 novembre 2018 - Gestione del servizio come soddisfare il cliente e valorizzare il prodotto - Novità
- Milano, 19 novembre 2018 - Impianti di estinzione incendi Impianti sprinkler Progettazione, installazione ed esercizio Secondo la norma UNI EN 12845:2015 PARTE I – La specifica tecnica del sistema
- Milano, 20 novembre 2018 - Impianti di estinzione incendi Impianti sprinkler Progettazione, installazione ed esercizio secondo la norma UNI EN 12845:2015 PARTE II – la progettazione costruttiva e il calcolo dei sistemi
- Milano, 21 novembre 2018 - La norma UNI EN ISO 19011:2018. Linee guida per gli audit di sistemi di gestione - Novità
- Milano, dal 21 al 22 novembre 2018 - Gestione degli SME. Sistemi di Misura alle Emissioni - Novità
- Roma, 23 novembre 2018 - Privacy la nuova figura del DPO (data protection officer) - Novità
- Milano, 26 novembre 2018 - Marcatura CE Ruoli e responsabilità degli operatori economici, Regole e prassi per la conformità dei prodotti commercializzati in UE - Novità
- Milano, 27 novembre 2018 - La norma UNI ISO 45001:2018. Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro - Novità
- Milano, 28 novembre 2018 - Industria 4.0 e innovazione delle imprese: dalle origini fino alle applicazioni dell’Italia digitale 2017-2020 - Novità
- Milano, 28 novembre 2018 - La direttiva macchine 2006/42/CE l’assemblaggio delle linee sistemi di fabbricazione integrati
- Milano, dal 28 al 29 novembre 2018 - Gestione degli SME. Sistemi di Misura alle Emissioni - Novità
- Milano, 29 novembre 2018 - Implementare un modello ai sensi del D.LGS 231/2001 Aspetti di Audit tipici dei modelli 231 e Attività dell’organismo di vigilanza
- Milano, dal 29 al 30 novembre 2018 - Auditor/Responsabili Gruppo di Audit di sistemi di gestione (Mod. 1- durata 16 h). Corso qualificato CEPAS n. 122 di registrazione
- Milano, 30 novembre 2018 - Applicazione D.M. n. 329 – 1° dicembre 2004 D. Lgsl. n. 81 – 9 aprile 2008 in ottemperanza al Decreto n. 111 - 11 aprile 2011. Criteri generali per la gestione degli impianti industriali
- Milano, dal 3 al 5 dicembre 2018 - Auditor/Responsabili Gruppo di Audit di Sistemi di Gestione Qualità (Mod. 2- durata 24 h). Corso qualificato CEPAS n. 122 di registrazione
- Roma, 4 dicembre 2018 - PRIVACY Il nuovo Regolamento Europeo sulla protezione dei dati
- Milano, 4 dicembre 2018 - UNI CEN/TS 15675 qualità dell’aria misurazione di emissioni da sorgente fissa - Applicazione della UNI CEI EN ISO/IEC 17025
- Milano, 5 dicembre 2018 - UNI EN 12845 Impianti di estinzione incendi. Impianti Sprinkler I cambiamenti introdotti dalla nuova edizione 2015
- Milano, 6 dicembre 2018 - Approccio per processi secondo la UNI EN ISO 9001:2015
- Milano, 10 dicembre 2018 - L’igienista occupazionale A supporto di salute e benessere Nei luoghi di vita e di lavoro Novità
- Milano, 10 dicembre 2018 - Applicare la nuova ISO 9004:2018 Guida per la qualità dell’organizzazione ed il suo successo durevole Novità
- Roma, 11 dicembre 2018 - La nuova UNI CEI EN ISO/IEC 17025 cosa cambia per i laboratori di prova? Novità
- Milano, 12 dicembre 2018 - Le isole robotizzate applicazione della Norma UNI EN ISO 10218-2 Novità
- Milano, 12 dicembre 2018 - La nuova UNI CEI EN ISO/IEC 17025 cosa cambia per i laboratori di prova? Novità
- Milano, 20 dicembre 2018 - UNI EN ISO 14021, UNI EN ISO 14024 e UNI EN ISO 14025. Strumenti di conformità del Green Public Procurement Novità

Tutti i corsi >>>>

FOOTER