HEADER
BOX HOME CC
TEMI > Index
SOSTANZE PERICOLOSE
Tratto dal sito dell'Agenzia uuropea per la sicurezza e la salute sul lavoro
Le sostanze pericolose (vale a dire qualsiasi sostanza liquida, gassosa o solida che costituisce un rischio per la salute o la sicurezza dei lavoratori) sono riscontrabili in quasi tutti gli ambienti di lavoro. In Europa, milioni di lavoratori entrano in contatto ogni giorno con agenti chimici o biologici che possono danneggiare la salute.
Secondo uno studio recente, il 19% dei lavoratori dell'UE denuncia un'esposizione a vapori tossici per almeno un quarto dell'orario di lavoro, mentre per il 15% la manipolazione di sostanze pericolose rientra tra le mansioni di lavoro quotidiane.
Se i rischi dell'utilizzo delle sostanze pericolose non sono gestiti in maniera adeguata, possono insorgere i danni più disparati per la salute dei lavoratori, con conseguenze che vanno da lievi irritazioni di occhi e cute fino ad asma, disturbi della riproduzione, difetti congeniti e tumore. Questi effetti possono verificarsi sia dopo un'unica breve esposizione alla sostanza pericolosa, sia dopo esposizioni multiple, che danno luogo a un accumulo di sostanze pericolose nell'organismo.
Nell'UE i datori di lavoro hanno l'obbligo di proteggere i propri dipendenti dai danni derivanti dall'esposizione a sostanze pericolose sul luogo di lavoro. Devono quindi effettuare valutazioni dei rischi e provvedere in base ai risultati emersi da tali attività. La normativa disciplina inoltre l'identificazione e l'etichettatura delle migliaia di diverse sostanze registrate sul mercato dell'UE.
Notizie correlate
• pubblicato il decreto 25 marzo 2015 - Procedura per l'esenzione, nell'interesse della difesa, del regolamento (CE) n. 1907/2006 (REACH) per alcune sostanze in quanto tali o in quanto componenti di miscele o articoli, ai sensi dell'articolo 2, paragrafo 3, del medesimo regolamento
Il 25 febbraio prossimo l'EACH risponderà alle PMI
Ridurre i rischi rappresentati dall'esposizione a sostanze pericolose sul lavoro non è soltanto un imperativo legale e morale: è anche una scelta redditizia per l'azienda. In caso di problemi, infatti, le imprese possono incorrere in una serie di difficoltà quali una perdita di produttività, una maggiore responsabilità legale e un aumento delle richieste di indennizzo; anche i lavoratori possono subire svantaggi.
Fortunatamente, è disponibile per la consultazione da parte di lavoratori e datori di lavoro un'ampia mole di materiale informativo sulla manipolazione delle sostanze pericolose. E in Europa vi sono inoltre molti esempi di buone prassi cui fare riferimento.
Intervenendo in maniera adeguata è possibile garantire la sicurezza dei lavoratori che hanno a che fare con le sostanze pericolose.
I datori di lavoro sono inoltre obbligati a fornire ai propri dipendenti informazioni sui rischi provenienti dalle sostanze pericolose e a erogare loro una formazione sull'uso sicuro di tali sostanze. Le norme in materia si applicano sia ai prodotti disponibili in commercio sia ai rifiuti e ai sottoprodotti dei processi di produzione.

TAG: Sostanze pericolose - REACH - PCB - Merci pericolose



BANNER HOME SX
Argomenti Correlati
BOX HOME DX
BANNER SUB NOTIZIA BANNER SUB NOTIZIA

DECRETO LEGISLATIVO 16 dicembre 2016, n. 257 - Disciplina di attuazione della direttiva 2014/94/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di una infrastruttura per i combustibili alternativi. (17G00005) (GU Serie Generale n.10 del 13-1-2017 - Suppl. Ordinario n. 3)

BANNER SUB NOTIZIA

• 14 gennaio 2017 entra in vigore il DECRETO LEGISLATIVO 16 dicembre 2016, n. 257 - Disciplina di attuazione della direttiva 2014/94/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di una infrastruttura per i combustibili alternativi.
• 10 gennaio 2017 - Entra in vigore il DECRETO 22 dicembre 2016 - Recepimento della direttiva 2015/2087/CE, recante modifica dell'allegato II, della direttiva 2000/59/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, relativa agli impianti portuali di raccolta per i rifiuti prodotti dalle navi e i residui di carico. (16A09150) (GU Serie Generale n.3 del 4-1-2017)

BANNER SUB NOTIZIA
Box pubbli1 home

- Il Centro Formazione UNI è un importante punto di riferimento per tecnici, manager, imprenditori, professionisti e consulenti interessati ad apprendere e a mantenersi aggiornati sulle novità tecnico-normative e legislative che stanno alla base della loro attività.

- Milano, 11 settembre 2017 - Progettazione della Manutenzione. Metodologia e strumenti per una fabbrica intelligente
- Roma, 12 settembre 2017 - UNI EN ISO 14001:2015. Il nuovo approccio ai sistemi di gestione ambientale
- Milano, 13 settembre 2017 - La Statistica per i non addetti ai lavori. Corso Avanzato
- Milano, 14 settembre 2017 - Le caratteristiche metrologiche degli strumenti e gli errori tipici nelle misure dimensionali
- Milano, 15 settembre 2017 - Vigilanza e sorveglianza del mercato per i Dispositivi medici secondo la Direttiva 93/42/CEE - successive modifiche e integrazioni
- Milano, 18 settembre 2017 - Progettazione sostenibile degli spazi verdi UNI/PdR 8:2014. Pianificazione, realizzazione e manutenzione
- Milano, 18 settembre 2017 - La Comunicazione scritta: dai documenti alle e-mail
- Milano, 20 settembre 2017 - Unannounced audit: audit senza preavviso ai fabbricanti di dispositivi medici e ai loro fornitori critici
- Milano, 20 settembre 2017 - Unannounced audit: audit senza preavviso ai fabbricanti di dispositivi medici e ai loro fornitori critici
- Milano, 21 settembre 2017 - Eventi sostenibili secondo la norma UNI ISO 20121
- Milano, 22 settembre 2017 - La Struttura Aziendale: disegnare l’organigramma in staff e line ottimizzando le funzioni aziendali nella logica per processi
- Milano, dal 25 al 26 settembre 2017 - I Professionisti dell’HR management: Recruiting Specialist
- Milano, 25 settembre 2017 - UNI EN ISO 14001:2015. Il nuovo approccio ai sistemi di gestione ambientale
- Roma, 25 settembre 2017 - La Responsabilità Sociale d’Impresa attraverso la UNI ISO 26000: Sviluppi e Applicazioni della Prassi di Riferimento 18:2016
- Milano, 26 settembre 2017 - Emissioni da sorgente fissa: assicurazione della qualità dei sistemi di misurazione automatici secondo la norma UNI EN 14181:2015
- Milano, 27 settembre 2017 - Emissioni da sorgente fissa: UNI EN 14181:2015. I metodi di riferimento per le emissioni. Descrizioni e valutazioni operative
- Milano, 28 settembre 2017 - I circuiti di comando aventi funzioni di sicurezza. Applicazione pratica della norma UNI EN ISO 13849-1
- Milano, 29 settembre 2017 - La stima del Livello di Prestazione (PL) in accordo alla norma UNI EN ISO 13849-1 mediante l'utilizzo del software SISTEMA


Calendario corsi secondo semestre 2017




FOOTER